Recensione Il lato positivo Quick Matthew

Recensione Il lato positivo Quick Matthew
Titolo: Il lato positivo
Autore: Quick Matthew
Anno di pubblicazione: 2013
Pagine: 290
Giudizio: 5/5 

Trama

Da pochi giorni Pat Peoples è uscito dal “postaccio”, deciso a rimettersi in forma e riconquistare sua moglie diventando l’uomo che Nikki ha sempre desiderato.
Non si rende conto di quanto tempo abbia trascorso nel “postaccio” né ricorda la causa della loro separazione ma è convinto che la colpa di tutto sia sua.
A casa dei suoi genitori si accorge che il suo universo è stato stravolto, le foto del suo matrimonio sono sparite, tutti i suoi amici sono sposati e hanno dei figli, nulla è più come prima, nulla è come nei suoi ricordi.
Le persone che lo circondano, le stesse che riempiono la sua mente sono a un tratto diffidenti, sfuggenti, lo guardano con occhi diversi, aumentando la sua paranoia e portandolo a tormentarsi alla ricerca di una spiegazione.
Cosa sarà successo?” questo si domanda mentre nelle sue orecchie rimbomba la canzone di Kenny G che gli scatena un’incomprensibile rabbia e un incontrollato e morboso prurito alla cicatrice sul suo viso.

Recensione Il lato positivo Quick Matthew

Il lato positivo” diviene il diario di Pat, dove racchiude i suoi segreti, le sue paure e le sue speranze.
Non passa molto tempo prima che in Pat si insinui l’idea che la sua vita sia come un film e lui il protagonista, costretto a rispettare un copione fatto di esercizi fisici, controllo della rabbia e atteggiamenti non consoni alla sua persona, tutto finalizzato al raggiungimento del suo obiettivo, al finale del suo film, al suo lieto fine, riconquistare Nikki.
Il terrore di tornare nella clinica psichiatrica lo aiuta nei momenti di difficoltà, a trovare la forza, la determinazione per proseguire il suo film.
Il lato positivo” tormenta il lettore oscurando la chiave di lettura della mente di Pat, non rispondendoci alla domanda: “qual è il suo crimine?”. Ho ipotizzato che la causa si poteva ritrovare in un blackout, dovuto a un grande shock come l’assassinio di Nikki (ipotesi sbagliata).
La diffidenza delle persone contrapposta agli sforzi di Pat creano quell’ombra di disagio costante in tutto il libro che rende il racconto terribilmente realistico.

Anche per te il finale è stato un completo shock?

Written By
More from Jolie idée

Dior Addict It-Line – Review e Swatch #099 It-Black

Continuiamo con la rubrica “review di un secolo fa” ^-^ infatti oggi...
Read More