Recensione Serving the servant di Danny Goldberg – Ricordanto Kurt Cobain

Recensione Serving the servant di Danny Goldberg - Ricordanto Kurt Cobain jolieideeTitolo: Serving the servant, Ricordando Kurt Cobain
Autore: Danny Goldberg
Anno di pubblicazione: 2019
Pagine: 328
Giudizio: 4/5

Trama

Questo libro si concentra sul suo genio, la sua compassione, la sua ambizione e l’eredità che ha lasciato e che dura da decenni, un tempo ben più lungo della sua stessa carriera. Danny Goldberg esplora ciò che su Kurt Cobain risuona ancora oggi, anche per una generazione che non era ancora nata al momento della sua morte. E nel farlo, ci offre il ritratto di un’icona indimenticabile.

Recensione Serving the servant di Danny Goldberg

Vi ho voluto mettere solo la parte finale della trama (che potete leggere sul libro o in giro per web), una scelta voluta perché ora che l’ho letto questo pezzo finale rappresenta a pieno quello che andrete a scoprire nel libro.
Io ammetto che non conoscevo questo personaggio, ho ascoltato e ascolto le canzoni dei Nirvana ma a parte la fine tragica di Kurt Cobain non mi ero mai informata sulla loro storia. Trovandolo in libreria due settimane fa però la curiosità è stata tantissima, avevo voglia di capire ed entrare nel suo mondo.
Questo libro racconta molto bene il periodo d’oro dei Nirvana, dall’essere perfetti sconosciuti fino a diventare quasi degli dei, conosciuti in tutto il mondo e presi d’assalto da chiunque. Danny Goldberg che ha condiviso moltissimi momenti con Kurt racconta di un ragazzo estremamente acuto, un artista come pochi, ma anche di un ragazzo che ha visto la sua vita cambiare completamente in troppo poco tempo.
Mi piace molto il legame intimo e lavorativo che Kurt aveva formato con lui e con i ragazzi più stretti che lo circondavano, erano come una famiglia allargata.
Serving the servant di Danny Goldberg mi ha fatto conoscere un periodo nella storia della musica che non conoscevo, quasi avrei voluto essere lì per assaporare tutta quella voglia di “dire quel qualcosa in più” rispetto un mondo che stava cambiando. L’America negli anni ’90 era molto diversa dallo stile di vita a cui eravamo abituati noi qui in Italia (… io nel ’91 ero appena nata, figuriamoci).
Ho assaporato ogni capitolo, tutti i ricordi e le parole di Danny mi hanno fatta innamorare di ogni riga. Non aspettatevi che ci sia il racconto filo e per segno del momento della sua morte, perché il punto non è questo. Il filo del discorso gira tutto intorno alla voglia di Danny di dire la sua riguardo un ragazzo che in qualche modo ha cambiato la sua vita e che ha segnato anche un pezzo importante nel suo percorso lavorativo.

Fatemi sapere nei commenti se avete letto Serving the servant di Danny Goldberg – Ricordanto Kurt Cobain o se lo andrete a comprare!

Tags from the story
Written By
More from Jolie idée

Review bareMinerals Ready Foundation Broad Spectrum SPF 20

Review bareMinerals Ready Foundation La review di oggi è dedicata a uno...
Read More