Recensione Venuto al mondo di Margaret Mazzantini

Recensione Venuto al mondo di Margaret Mazzantini

Titolo: Venuto al mondo
Autore: Margaret Mazzantini
Anno di pubblicazione: 2008
Pagine: 531
Giudizio: 4/5

Trama

2008, in un giorno come tanti Gemma riceve una telefonata e questa la convincerà a portare suo figlio Pietro a Sarajevo, nella città in cui è nato.
Ad attenderla c’è Gojko, poeta bosniaco e amico che non vedeva da tanti anni, da quando nel 1984 le fece conoscere l’amore della sua vita.
Questa città scuote la vita di Gemma riportandole alla mente momenti belli e travolgenti trascorsi con Diego e la paura provata durante la guerra.
Durante il suo soggiorno ripercorrerà nella sua mente tutti gli anni passati con lui, dall’inizio del loro amore fino ad arrivare al giorno in cui scoprì che era morto.
Verranno alla luce delle verità che le erano rimaste celate per tutti questi anni, tutte le risposte a quelle domande che si poneva da ormai troppo tempo.

Recensione Venuto al mondo di Margaret Mazzantini

“ Venuto al mondo di Margaret Mazzantini ” è un romanzo con una storia davvero intensa e profonda che mi ha immerso in quel vortice di paura della guerra di Sarajevo e allo stesso tempo in quell’amore imperfetto tra Gemma e Diego.
Proprio questo amore imperfetto ma vero, difeso dai protagonisti, crollerà nonostante tutti gli sforzi fatti per tenerlo insieme.
La scrittrice riesce a trasmettere la perenne malinconia e nostalgia che caratterizza questo romanzo, la storia non è per nulla banale ma di grandissimo spessore e mi ha fatto riflettere su quegli anni in cui io ero solo una bambina.
Lo stile narrativo è a tratti troppo prolisso, poco scorrevole e diverse volte il discorso viene spezzato lasciandoci bloccati.
Ho apprezzato il linguaggio schietto e le parole crude usate dalla scrittrice che si intonano alla situazione di continua angoscia che caratterizza il romanzo.
Il libro e le vicende di cui narra sono molto interessanti ma lo stile della scrittrice non mi ha convinto del tutto, nonostante questo lo consiglio a tutti quelli che cercano una storia vera e cruda che apre gli occhi sul significato della guerra per la popolazione jugoslava.
Nel 2012 è stato realizzato un adattamento cinematografico diretto da Sergio Castellitto e tra gli attori principali vi sono Penelope Cruz e Emile Hirsch.

My favorite quote

O tenerezza umana, dove sei? Forse solo nei libri? Izet Sarajlic

Ti è piaciuto l’amore tra Gemma e Diego?

Written By
More from Jolie idée

Vice Lipstick Urban Decay – Review e Swatch Blackmail

La review di oggi è dedicata ad uno dei miei ultimi acquisti,...
Read More